Enzo Cinelli Custode/ospitaliere su "Via Francigena del Sud, 113" INfoline: +393384422532 cinellips@gmail.com

INFOLINE - PeregrIN-Arte - STAMPA113 - PELLEGRINI 2016 (AGGIORNAMENTO continuo) - PELLEGRINI 2016 - PELLEGRINI 2015 e quelli 2011-14

custode ed ospitaliere "Chi sa costruire
agli incroci del mondo
l'"a l b e r g o"
senza registri e senza prezzi
vede l'estraneo farsi fratello
e il Verbo diventare carne
per abitare in mezzo ai suoi.
(M. Delbrei)"


Tu oh pellegrino,
che di fronte al bivio delle scelte,
hai deciso di intraprendere questo percorso
per irrorare di fede il tuo animo, approdi qui oggi,
nell'oasi di casa mia a TE riservata,
la Accoglienza Peregrinando 113 v.F.S.,
affinché tu possa rinfrancare il terreno aspetto e
progredire nel cammino di ascesa spirituale,
che faccia di te un uomo migliore,
con la consapevolezza dell’appartenenza
ad un comune Progetto del Signore.
(Patrizia Tomassi 27/04/2014,
Canonizzazione Papa Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, #IOCISTAVO)

Enzo Cinelli apre il suo cuore e la "Accoglienza Peregrinando 113 v.F.S." (felice coincidenza di questo poliziotto-custode), per offrire gratuitamente al pellegrino un umile ristoro e se necessario anche un confortevole giaciglio notturno, con il solo obbligo di lasciare una propria traccia sul "Libro degli Ospiti" e sempre graditi scatti con gli sfondi del primo affresco sul tema della via Francigena del Sud, opera di Agnes Preszler, commissionato dal mecenate strangolagallese e delle otto sculture in ferro PeregrIN-Arte committenti gli Amici Ciociari del Cammino*, oltre ad un pregevole quadro del M° Luigi Centra, ed altre opere artistiche che in tanti stanno donando... GRAZIE a VOI
Dal porgere un bicchiere d'acqua al penitente dell'estate 2011, Enzo è giunto oggi, a concedere una struttura completa di ogni necessità, ovattata dall'amicizia e dalla completa disponibilità familiare dell'ospitaliere. Una meritata sosta per il viandante con bordone, zaino e credenziale che affronta il suo lento cammino da Roma a S. Maria di Leuca, direzione: Gerusalemme! Buon cammino, #113PoSitivamente (28 gennaio 2015, S. Tommaso d'Aquino).

copertina guida Molti pellegrini italiani e del nord Europa, nel Medioevo, dopo aver raggiunto Roma, proseguivano verso Gerusalemme e la Terra Santa. Si andava così formando la Via Francigena del Sud: via gerosolomitana verso Gerusalemme, oppure via romea per chi la percorreva in senso opposto. Oggi, grazie a un laborioso lavoro durato anni, è possibile rimettere i piedi sulle tracce degli antichi pellegrini, ripercorrere strade ricchissime di storia ritrovando ogni sera, il sapore e il senso dell'ospitalità di un tempo. Da Roma fino alle coste della Puglia è un lento cammino in trenta tappe attraverso una terra sospesa tra cielo e mare, valicando gli Appennini proprio là dove sembrano scomparire. (NEWS Percorso). Inoltre, la descrizione dettagliata del percorso a piedi e le varianti per bici o animali al seguito, le carte per orientarsi con altimetrie, ospitalità e luoghi da visitare.
"Quando le Sue strade diventano le nostre vite all'improvviso troviamo casa, pace e amore, nella compagnia e nella condivisione di una Speranza che non ci lascia soli. E i compagni di cammino diventano fratelli. Ultreya, semper!" (Monica D'Atti 01/01/2016)

In questo spazio web mi occupo del nuovo percorso di fede, che nella quarta, quinta e sesta tappa attraversa da nord a sud l'accogliente terra di Ciociaria, ricca di arte, con scenari affascinanti e luoghi pregni di profonda spiritualità e forte devozione a Maria SS.ma e NON solo! Un impegnativo lavoro di preparazione, tracciato e percorso passo passo che gli autori della guida hanno messo a punto tra il 2007 ed il 2011 e che si avvale del sostegno di numerosi volontari sparsi su tutto il tracciato davvero suggestivo e che centinaia di pellegrini italiani e stranieri apprezzano! Nella quinta tappa da Veroli, passando per l'Abbazia di Casamari si transita per le strade provinciali, comunali e vecchi sentieri di Boville Ernica, Monte San Giovanni Campano, Arce, concludendo la tappa (circa 28 km) a Ceprano.

momento di riflessione In via Ara del Principe al civico 11 in Strangolagalli questo tragitto diventa anche un significativo museo a cielo aperto sulla via Francigena del Sud, grazie al poliedrico Enzo Cinelli, con la preziosa collaborazione dell’artista Agnes Preszler, è stato realizzato nell'ottobre 2012 un imponente affresco (270x210cm) che ben rappresenta questo percorso di devozione e sacrificio non solo fisica per i pellegrini IN cammino. Grazie all'inventiva ed estro del custode e con il sostegno/contributo di tanti Amici Ciociari del Cammino* tra il settembre 2014 e febbraio 2015, sono state collocate otto sculture in ferro, che formano un suggestivo quadro artistico "PeregrIN-Arte", particolarmente apprezzato dai pellegrini ed accessibile h24 a titolo gratuito da tutti. Anche altri artisti si stanno mobilitando per valorizzare al meglio questo singolare luogo. Nella mattinata di mercoledì 18 febbraio 2015, la graditissima visita del M° Luigi Centra, assieme alla cordialissima Cecilia per donare a questo “museo a cielo aperto” una sua significativa tela misure 113x102cm "Francesco, Pax Domini".

prima pagina Avvenire 13/06/2013 [tratto da Avvenire del 08/06/2013di Toni Mira: .... Prima sosta dopo 8 chilometri a casa di Enzo Cinelli, poliziotto-pellegrino ed ospitaliere che accoglie detenuti-pellegrini. E' il “punto 113” della Francigena del Sud (secondo la guida di Monica D’Atti della Confraternita di San Jacopo di Compostela), un caso ma Enzo, da poliziotto, ne è molto orgoglioso. Ci accoglie con latte e caffè, acqua fresca e succhi di frutti, ma soprattutto con la sua grande ed allegra ospitalità, unita a quella della moglie Antonella, della figlia Lorena e dell'anziana madre Fiorella. " Vedevo passare i pellegrini e ho deciso che la mia casa natia doveva diventare un punto di fraterna ospitalità". E così ora sono in tanti a fermarsi in questa casa in mezzo alla campagna di Strangolagalli. Trovano anche un bel murales opera di un’artista ungherese che rappresenta tanti pellegrini...." ]
[tratto da Avvenire del 13/06/2013 di Toni Mira: ...."Fidati sempre del Signore, anche quando ti fanno male i piedi". Così i piedi ci hanno portato fino a Roma, incontrando tanta ospitalità, come quella del poliziotto-pellegrino Enzo Cinelli che apre la sua casa, "punto 113" della Francigena del Sud (felice coincidenza...), ai pellegrini che passano, noi compresi." che ci racconta il commovente incontro dei detenuti con Papa Francesco.]

stemma fraternità Nel gennaio 2014, anche per onorare compianto papà Loreto (07/08/1930 prematuramente scomparso il 09/11/92), ho acquistato un modulo coibentato posa in opera del cointainer smontabile e trasportabile (dimensioni 8 x 2,40 metri, altezza 275 cm), collocandolo a fianco del noto affresco. Il funzionale "modulo abitativo usato e ben tenuto" è composto di 2 ampi locali riscaldati, adibiti a cucina rustica e camera accoglienza per i pellegrini, con tanto di bagno indipendente. Arredamento spartano la "Accoglienza Peregrinando 113 PoSitivamente" funziona con la regola consolidata della Ospitalità povera-donativa, sancita dalla Confraternita di San Jacopo di cui sono confratello dal 30 maggio 2015.

Nella primavera 2014 e poi nell'autunno 2015 è stata realizzata dapprima una passerella amovile e poi è stato messo in completa sicurezza un vecchio attraversamento pedonale permettendo ai pellegrini l'attraversamento del torrente Rio Argento/Amaseno per "EVITARE DEFINITIVAMENTE la VARIANTE INVERNALE", risparmiando circa 4km sulla tappa Veroli-Ceprano! Non da ultimo il percorso da Roma a Cassino è stato segnalato compiutamente (giugno 2014 e marzo 2017) con gli adesivi del "pesciolino rosso" che indicano Gerusalemme!
Concludendo, l'amica pellegrina Monica d'Atti (autrice di numerose guide sui pellegrinaggi in Italia e NON solo!) ha come saluto "Ultreya, semper!", io umilmente aggiungo: buon cammino, #113PoSitivamente.

la stanza dei pellegrini nuove indicazioni -

Alcuni scatti sul cammino portoghese 11-27 maggio 2015 verso la tomba di San Jacopo (album su Santiago raccontato con gli scatti)
Fatima momenti del cammino momento di riflessione confratelli del cammino: Bernardo e Giacomo ricevimento Compostela momento di riflessione l'Oceano Atlantico momento di riflessione

CAMMINO di Patrizia Mancini, 29/@9/2015
Persone sempre di corsa, sempre più impegnate a cercare chissà quale tesoro. Un tesoro che ognuno di noi ha già dalla nascita ma, che durante il cammino della vita viene meno nel cuore. Dove cercare, come ritrovarlo, un mistero senza fine! Tutti hanno qualcosa da riscoprire: se stessi con la fede persa o da scoprire, un'immagine sbiadita nella mente.
Tante e tante motivazioni ancora, ma certo e la ricerca comincia quando dentro ognuno il cuore comincia a fare domande. C'è chi risponde a suo modo e chi infilati scarponi da cammino, bastone in mano e zaino in spalla s'incammina verso la sua meta.
Questa è la via del pellegrino: un segno della croce e si parte. La mente comincia a vagare sotto la cadenza dei propri passi, quasi a scandire il tempo che passa. Far spaziare la mente in libertà, libera di immaginare l'immaginabile e NON solo. Abbandonarsi a mille riflessioni, pensieri che corrono veloci chiusi nei meandri del cervello e che ad ogni passo si diradano sempre di più. Emozioni tante! O nessuna.
Caro pellegrino che nello scegliere il tuo cammino hai saputo unire forza d'animo e determinazione. Per te che cammini ore e ore.... sia ogni volta una rinascita. Che Dio guidi sempre i tuoi passi, fino a condurli nella via del ritrovato percorso! Buon cammino, ed umilmente aggiungo: a TE Patrizia, #113PoSitivamente.



ed ancora foto della Confraternita San Jacopo Compostella Perugia, 30/05/2015

momento vestizione Pellegrino/ospitaliere Confraternita San Jacopo de Compostella la confraternita San Jacopo sposi al punto 113 momento lezione
targa ricordo
PreSent.ne libro/targa

Siena - Roma

MTB punto 113 - S.Michele A.

TerraSanta e GERUSALEMME


INFOLINE: PeregrIN-Arte - STAMPA113 - PELLEGRINI 2016 - PELLEGRINI 2015 e quelli 2011-14


LINK AMICI: Pellegrinaggi a piedi: Cammini di fede IN Ciociaria;
La comunità di chi ama viaggiare in bici DOCCIA CALDA;
CIOCIARIAWEBTV: portale sugli eventi video e foto ciociari;
tutto sulla Confraternita: Confraternita San Jacopo;
Guida Francigena Sud: portale dell'editore Terre di Mezzo;
Enciclopedia multimediale libera: Wikipedia;
Chicory: il cammino lento con asini al seguito;
Associazione ambientale ciociara: Lamasena
L'Airone: Informazioni turistiche, eventi e manifestazione in Ciociaria

- - -

Foto by Enzo Cinelli, spazio web su portale cinellips.eu ideato 03/20®1, aggiornato a giugno 2017